Menu

21.07.2015

MEDAGLIE D'ORO A GRAPPOLI PER I VINI MEZZACORONA

E’ stata in particolare l’etichetta Castel Firmian a raccogliere il maggior numero di soddisfazioni.
Per tre volte in Germania, al “Berliner Wein Trophy 2015”, ha fatto suo il gradino più alto del podio: con il Pinot Grigio Trentino Doc Riserva 2013 e in due occasioni con il Teroldego Rotaliano Doc di cui uno “Riserva” 2011.
Altre due volte Mezzacorona ha messo idealmente al collo la medaglia d’oro: la prima con il Pinot Grigio Trentino Doc Riserva 2013 a “Mundus Vini”, sempre in terra tedesca, e la seconda con il Cabernet Sauvignon 2013 al concorso inglese “Sommelier Wine Awards 2015”.
La ricca galleria contraddistinta dal metallo più pregiato si completa con il Müller Thurgau Trentino Doc Superiore 2014, che si è aggiudicato l’oro al “Dodicesimo concorso Internazionale Müller Thurgau-Valle di Cembra”, la rassegna che ha raggiunto un alto livello di notorietà a livello internazionale.
Ma non finisce qui.
“Double gold medal”, invece, è stata attribuita al Rotari Brut Trentodoc negli Stati Uniti da “The Fifty Best Sparkling Wine” mentre una valutazione top è stata assegnata al Rotari Rosè Trentodoc nel corso dell’ “Ultimate Wine Challenge”.
Premi che hanno consentito di archiviare un prima parte dell’anno di assoluta eccellenza per Mezzacorona, impegnata con determinazione a rafforzare le proprie posizioni sui mercati mondiali, dove esporta oltre l’80% dei propri prodotti.
“Siamo veramente soddisfatti di questa serie continua di riconoscimenti e di premi alla nostra qualità dei nostri vini in tutti i più importanti eventi enologici a livello internazionale -  racconta il presidente del Gruppo Mezzacorona, Luca Rigotti - a conferma del successo di una strategia della qualità e della sostenibilità delle produzioni che i nostri 1.600 soci hanno convintamente realizzato in questi decenni di lavoro e che stanno posizionando il Gruppo Mezzacorona ai vertici del mondo del vino, a vantaggio non solo del Gruppo in quanto tale ma del Trentino vitivinicolo nel suo complesso e di tutto il territorio locale”.

Da www.cooperazionetrentina.it