Menu
RIBOLLITA_onion_shoots_hires

RIBOLLITA

La ribollita è una zuppa toscana a base di verdura. Il nome “ribollita” deriva dalla necessità di cuocerla a lungo e bollirla nuovamente più volte. La tradizione contadina vuole che si prepari il venerdì sera con gli avanzi dei giorni precedenti e facendoli cuocere nuovamente. Non esiste un’unica ricetta, ogni zona della Toscana ha la sua variante, ma per chiamarsi ribollita deve contenere fagioli, cavolo nero e verza.
Qui ve la presentiamo abbinata al nostro Teroldego Rotaliano Castel Firmian. 

RIBOLLITA_onion_shoots_hires(0)
Ingredienti:
400 gr. fagioli cannellini
1 cavolo nero riccio di Toscana
250 gr. verza1 mazzetto di bietola
1 patata
1 carota
1 cipolla rossa
2 zucchine
1 gambo di sedano
1 pelati
olio extra vergine d’oliva q.b.
pane toscano raffermo tagliato a fette e tostato


Preparazione:
Per preparare la ribollita, mettete i fagioli cannellini ad ammorbidire in acqua per una notte intera e cuoceteli in una pentola con acqua, olio e un rametto di rosmarino, salando il tutto alla fine. In una padella rosolate la cipolla, il sedano e le carote con l’olio, quindi aggiungete prima le patate, poi il cavolo nero, la verza, la bietola e le zucchine tagliate a pezzetti, aggiungendo un po’ d’acqua di cottura dei fagioli. Versate metà dei fagioli nella padella, l’altra metà frullatela con i pomodori pelati e mettetela insieme al resto delle verdure. Fate tostare in forno delle fettine di pane raffermo e amalgamatele al composto. Fate raffreddare il composto per due ore e, prima di servilo con un filo d’olio extra vergine, portatelo a bollore.